Marina di Modica, notte di San Lorenzo: ragazza in ospedale

I controlli predisposti dal comandante della polizia locale, Rosario Cannizzaro, per la notte di San Lorenzo, hanno dato esito decisamente positivo giacché non si sono registrati danni e che i gruppi di giovani che si sono radunati sull’arenile di Marina di Modica e Maganuco hanno dimostrato grande senso civico e rispetto dell’ambiente. Il servizio ha consentito di bloccare sul nascere un paio di falò che erano stati accesi sulla spiaggia di Marina.

L’intervento immediato, infatti, dalla polizia locale ha fatto desistere due gruppetti di giovani. Molti altri, invece, molto responsabilmente si sono attrezzati con torce di varia natura. Non sono comunque mancate le esagerazioni nell’assunzione di alcol. Una minorenne, celiaca, è stata colta da malore ed è stato chiesto l’intervento della polizia locale: considerate le condizioni e dopo avere appreso la patologia della giovane, è stata fatta intervenire l’ambulanza del 118 che ha trasferito l’interessata al Pronto Soccorso dell’ospedale Maggiore. Altre due ragazze, nello stesso stato, sono state affidate ai genitori rintracciati dai “caschi bianchi”. “Avevamo predisposto un certosino servizio con il comandante Cannizzaro – dice l’assessore Pietro Lorefice – per debellare sul nascere ogni possibile atto di vandalismo. Visti i risultati ci riteniamo ampiamente soddisfatti, dal momento che tutto è filato liscio e che non sono stati segnalati danni”.