Santa Maria di Portosalvo a Marina di Ragusa

“Nell’anno giubilare straordinario della misericordia, ancora una volta vogliamo preparare i nostri cuori a venerare la Vergine Maria Madre di Dio, invocandola, pregandola con fiducia affinché Lei, madre dolcissima e di misericordia, interceda presso suo figlio Gesù, misericordia infinita del Padre, per questo nostro mondo, per questa nostra società sempre più lontana da Dio. Celebrare la festa in onore di Maria Santissima, vuol dire anche impegno perché anche i figli, imitando Lei, vivano in Grazia di Dio, nella sua Legge che è Verità e la Verità ci farà liberi”. Così padre Mauro Nicosia, parroco della chiesa di Santa Maria di Portosalvo a Marina di Ragusa, ha voluto imprimere, nel messaggio rivolto ai fedeli, la propria specifica caratterizzazione, quest’anno, ai solenni festeggiamenti in onore della Madonna di Portosalvo che prenderanno il via domani, sabato 6 agosto, e che proseguiranno, come tradizione vuole, sino a Ferragosto. Anche stavolta, il parroco e i componenti del comitato dei festeggiamenti hanno predisposto un programma di iniziative che osserva in maniera compiuta la linea di sobrietà e moderazione che ha caratterizzato gran parte delle feste religiose tenutesi negli ultimi tempi nella Diocesi di Ragusa.

In questo modo è stato possibile aderire in maniera concreta alle necessità dei tempi. Soprattutto in rispetto alle famiglie alle prese con momenti difficili. Il solenne novenario in preparazione alla festa si terrà dal 6 al 14 agosto mentre il triduo è fissato nei giorni 11, 12 e 13 e quest’anno sarà predicato dal sacerdote padre Andrea Marchini sul tema “Lettura meditata del Magnificat…di generazione in generazione la sua misericordia si stende su quelli che lo temono”. Ogni giorno, inoltre, alle 18,45, si terrà la preghiera comunitaria del Santo Rosario e la Coroncina alla Madonna. Le sante messe mattutine feriali saranno regolarmente celebrate alle 7,30 dalle suore, alle 8, alle 9 e alle 19,30. Sabato 6 agosto, in occasione della festa della Trasfigurazione del Signore, la celebrazione eucaristica delle 19,30 sarà caratterizzata dall’omelia tenuta dal novello diacono don Fabio Stracquadaini. Domenica 7, invece, le sante messe sono in programma alle 8, alle 9, alle 10 e alle 11. Dopo la recita del Santo Rosario e della coroncina alla Madonna, alle 19,30 ci sarà la celebrazione eucaristica presieduta da don Giuseppe Iacono, sacerdote novello. Alle 20,30, inoltre, una santa messa è in programma alla casa Bachelet e un’altra celebrazione eucaristica si terrà alle 21 nel giardino delle suore. Lunedì 8 agosto, la santa messa delle 19,30 sarà presieduta da don Giovanni Filesi, sacerdote novello.