Pistoia, evacuati in 19 mila per disinnesco bomba

Si sono concluse nel pomeriggio di ieri le operazioni di bonifica e brillamento dell'ordigno bellico ritrovato a Pistoia. Le fasi per far brillare l'ordigno erano cominciate poco dopo le 7 e hanno comportato una maxi evacuazione di oltre 19 mila cittadini pistoiesi, che abitano nella zona rossa dove il 14 luglio scorso è stata rinvenuta la bomba inglese da 250 libbre, della seconda guerra mondiale, durante lavori di scavo per l'acquedotto cittadino.
Molti abitanti della zona, che comprende anche parte del centro storico, sono stati ospitati da amici e parenti che abitano nelle vicinanze. Per gli altri sono state allestite una decina di aree di accoglienza, tra cui la sede del polo universitario e la biblioteca San Giorgio. Il disinnesco è stato effettuato dagli uomini del secondo battaglione genio pontieri di Piacenza, coordinati dal capitano Pietro Pace.