Sanità, Asl unica in Sardegna

Trentacinque voti favorevoli e diciassette contrari. E' con questi voti che il Consiglio regionale della Sardegna ha approvato ieri sera una nuova versione dell'articolo 1 del disegno di legge che istituisce la Asl Unica. La nuova Asl che sarà istituita il 1 gennaio del 2017 si chiamerà Ats-Azienda per la tutela della Salute. La modifica non supera l'ipotesi di un'Asur-Azienda sanitaria unica regionale nata per incorporazione delle altre aziende sanitarie, ma non indica piu' la Asl di Sassari come quella di partenza: rinvia, invece, la procedura, e quindi la sede, alle norme transitorie contenute nell'articolo 14 del testo. La maggioranza presentera' nei prossimi giorni un emendamento con l'iter di incorporazione, che, in base al regolamento, potra' essere depositato fino a un'ora prima della discussione dell'articolo.

Con la nuova formulazione dell'articolo 1 del disegno di legge viene così cancellata l'indicazione delle sedi dell'Asl Unica. Restano autonome dopo la riforma l'Ao Brotzu di Cagliari, le aziende ospedaliero-universitaria di Cagliari e Sassari e l'Areus, l'azienda regionale dell'emergenza e urgenza della Sardegna, sulla cui sede pareva che la maggioranza avesse trovato un accordo su Nuoro. La nuova versione dell'articolo 1 del testo, inoltre, inserisce, per volontà della Giunta, l'obiettivo dichiarato dell'adeguamento istituzionale e organizzativo del sistema sanitario regionale su tutto il territorio regionale.