Ragusa, meticcio salvato da Guardie zoofile

Ennesimo intervento delle Guardie Zoofile dell’Enpa di Ragusa. I fatti si riferiscono a sabato scorso, 23 luglio, in contrada Piombo in territorio di Ragusa. E’ stata la sala operativa della Polizia Municipale del capoluogo ibleo a chiedere l’intervento dell’Enpa, dopo aver ricevuto segnalazione da parte di un ciclista e di un turista in transito, circa la presenza sul ciglio della strada di un meticcio di piccola taglia che era stato investito poco prima, sicuramente da una vettura che non ha prestato alcun soccorso. Sono stati i guaiti dell’animale dolorante a far accorrere i passanti che immediatamente hanno segnalato l’episodio alla Polizia Municipale.
Immediato l’intervento sul posto delle Guardie Zoofile dell’Enpa che hanno proceduto al prelievo e al ricovero del meticcio presso il Rifugio sanitario di Ragusa. Sottoposto a visita veterinaria, il cane ha riportato un trauma alle zampe posteriori che gli impediva di deambulare. Il meticcio è attualmente ricoverato presso la struttura per ricevere le cure veterinarie del caso.

L’immediatezza dell’intervento ha consentito di prestare le cure dovute per una possibile riabilitazione. Si ringrazia la sensibilità e l’attenzione mostrati dal ciclista e dal turista di passaggio in quella zona e, in modo contestuale si condanna l’atteggiamento adottato dall’automobilista che non ha ritenuto di prestare soccorso e su questo sono state attivate le consequenziali indagini da parte delle Guardie Zoofile per risalire allo stesso. Nel periodo estivo saranno ulteriormente intensificati da parte dell’Enpa i controlli per la prevenzione e la repressione di casi riguardanti maltrattamenti sugli animali e per contrastare il triste fenomeno degli abbandoni dei nostri amici a quattro zampe. Atteggiamenti che, ricorda l’Enpa, sono reati puniti dal Codice penale.