Successo a Ragusa per Ibla Grand Prize

Si è svolto domenica nella suggestiva cornice di Villa Criscione il tradizionale concerto di beneficenza organizzato nell’ambito del concorso di musica internazionale Ibla Gran Prize. Si tratta del primo grande evento serale della manifestazione dove è stato possibile ascoltare una selezione dei migliori artisti del concorso provenienti da tutto il mondo. Un mix di culture diverse che trova unione nella musica eseguita ai massimi livelli. Alcuni musicisti hanno reso omaggio alla loro terra d’origine indossando abiti tipici altri si sono esibiti in impeccabili abiti da sera, tutti hanno comunque regalato grandi emozioni e con i loro strumenti musicali dal pianoforte, al sax, dalla chitarra al violino si sono alternati sul palco dando vita ad un concerto unico. Una serata dalle mille suggestioni soprattutto per la finalità nobile dell’evento il cui ricavato sarà interamente devoluto alla missione dei Carmelitani di padre Bruno e padre Renato in Madagascar. I fondi serviranno a contribuire alla realizzazione dell'ospedale Jean Paul II nella nazione africana. Perché Ibla Gran Prize è anche questo, un momento in cui la bellezza dell’arte si mette a disposizione degli altri. Con questo spirito venticinque anni fa è nata la Ibla Foundation voluta dalla compianta baronessa Maria Zerilli Marimò, da sempre sostenitrice del concorso internazionale, scomparsa qualche mese fa, e dal maestro Salvatore Moltisanti, direttore artistico della manifestazione. Alla baronessa è dedicata questa edizione e una delle novità del concorso: i concerti d’organo di musica sacra il primo già eseguito da Sumiko Fujisaki sabato sera nella Cattedrale di San Giovanni dopo la celebrazione della SS Messa in ricordo della baronessa. L’altro invece si terrà in occasione dell’ultimo giorno della manifestazione mercoledì 20 luglio alle 19.00 sempre nella Cattedrale di San Giovanni. E sempre sabato scorso al Palazzo Arezzo di Trafiletti si è tenuta la prima serata di selezione da parte dei membri del Rotary Club di Ragusa dei candidati al premio Ibla Grand Prize Rotary Ragusa Award, che il club service del capoluogo ha voluto istituire per la prima volta quest’anno in occasione del 60° anniversario dalla fondazione. Un premio speciale, che permetterà al vincitore di riceverà una somma in denaro e avrà la possibilità di esibirsi alla Carnegie Hall, insieme ai vincitori del concorso ufficiale, il 9 maggio del prossimo anno. Intanto prosegue ad Ibla tra prove dinnanzi la giuria e concerti in piazza, l’esibizione dei giovani talenti tra pianisti, cantanti, strumentisti e compositori non solo stranieri ma anche locali e siciliani che hanno accompagnato e accompagneranno fino al 20 luglio dalle 10.00 alle 23.00 con la loro musica e voce i tanti appassionati spettatori. A fare da scenario i luoghi più artistici e suggestivi del quartiere barocco come la Piazza della Chiesa del Purgatorio, le Botteghe di via del Mercato, Palazzo Arezzo di Trafiletti, Piazza Pola, Palazzo Ottaviano Bruno, Chiesa di Santa Teresa e la sala Falcone Borsellino. Questa sera si terrà l’altro consueto appuntamento serale alle 21:30 a Villa Anna ad Ispica. In questa occasione avverrà la selezione dei candidati per i seguenti premi speciali: Kent State University Piano Institute Scholarship Award ages 12-18 sponsored by Kent State University, Denver University Piano Scholarship Award ages 18-30 sponsored by University of Denver, William Modica and Concetta Giordanella Modica Memorial Award sponsored by Frank Modica Susino Memorial Award sponsored by Frank V. Susino IBLA - LEBANON Award for musicians of Lebanese descent sponsored by Joumana Rizk Pietro Floridia Award sponsored by Ausilia Pluchino. Anche in questo caso si terrà un cocktails offerto da Graziano Catering. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito della fondazione www.ibla.org