Mangiare le unghie riduce le allergie?

Mangiare le unghie è una cattiva abitudine ma secondo uno studio neozelandese riduce la possibilità di sviluppare allergie. La ricerca è stata condotta dalla University of Otago, Dunedin, insieme alla McMaster University, Canada, su un campione di mille persone tra i 5 e i 32 anni, controllate periodicamente. Successivamente è stato pubblicato sulla rivista scientifica Pediatrics.

I dati hanno mostrato che i bambini che aveva l’abitudine frequente di mangiarsi le unghie (un terzo del totale), dimostravano una minore propensione a sviluppare allergie a 13 anni. Anche la percentuale dei bimbi che si rivelavano allergici alla polvere e al pelo di animale era minore tra coloro che presentavano “le cattive abitudini” sopracitato rispetto al resto del campione. L'ipotesi più accreditata è che il sistema immunitario venga rafforzato dall'esposizione in tenera età ai germi presenti sulle dita. Questo effetto perdura e rimane costante anche in età adulta.