Biocarburante da tabacco per aerei: primo volo venerdì

Un biocarburante estratto dai semi di tabacco. E' quello inventato da un'azienda italiana che sarà utilizzato il prossimo 15 luglio, in Sudafrica per la prima volta su un aereo di linea alimentato per metà con questo combustibile. Protagonista di questa scoperta è un'azienda ligure di Arma di Taggia (Imperia), la Sunchem, guidata dall'imprenditore Carlo Ghilardi. Con la collaborazione dei ricercatori dell'Università cattolica di Piacenza, coordinati dallo scomparso professor Carlo Fogher, la Sunchem nel 2007 ha brevettato un processo per estrarre biocarburante dai semi del tabacco. Nel 2011 ha ottenuto il seme Solaris, ideale per questo scopo. Un seme non ogm, non alimentare e senza nicotina.

La Sunchem in questi anni ha cercato partner industriali e ha cominciato a sperimentare la tecnologia, in particolare in Italia, Sudafrica, Brasile e Stati Uniti. Venerdì 15, un Boeing di linea della compagnia sudafricana SAA volerà da Johannesburg a Città del Capo alimentato per il 50% da biocarburante ricavato dal seme di tabacco Solaris.

 

http://www.quotidianodiragusa.it/immagini_banner/1489236857-40-mickey-mouse.jpg