A Ragusa lavori di riqualificazione energetica

Il sindaco Federico Piccitto e l’assessore all’Ambiente Antonio Zanotto, accompagnati dall’ energy manager del Comune di Ragusa,ing. Carmelo Licitra, si sono recati in visita stamani presso i siti ed i locali comunali dove sono in corso interventi di riqualificazione energetica. Il primo sopralluogo, effettuato presso il cimitero di Ragusa Ibla, ha riguardato i lavori in corso di sostituzione dei manti di impermeabilizzazione presso i colombari dei due cimiteri cittadini con nuove guaine che integrano anche un generatore fotovoltaico per la produzione di energia destinata all’autoconsumo.

I lavori interessano in queste settimane il sito di Ibla dove verrà installato un sistema di generazione solare della potenza di 10 kW. Successivamente un analogo impianto della potenza di 11 kW verrà installato presso il colombario principale di Ragusa superiore. L’ultimazione dei lavori, eseguiti dall’impresa LGE Impianti da Modica, è prevista per il prossimo settembre. Il secondo sopralluogo si è svolto presso i locali comunali di Palazzo Ina dove l’impresa ragusana affidataria (Giummarra Massimo) sta installando valvole termostatiche su tutti gli impianti di riscaldamento presenti negli uffici comunali.

Gli immobili interessati sono l’edificio di via Spadola, gli uffici comunali di Piazza San Giovanni ed i locali di Palazzo dell’Aquila. L’installazione degli apparecchi termoidraulici verrà ultimata entro il mese di luglio e consentirà, già dalla prossima stagione invernale, di conseguire un risparmio sul consumo dei combustibili per il riscaldamento degli ambienti stimato al 15% degli attuali consumi. “Abbiamo voluto scommettere su un’ampia azione di riqualificazione energetica operando su più fronti – ha sottolineato il primo cittadino – riuscendo a raggiungere risultati molto soddisfacenti di risparmi energetici, e quindi economici, di rilievo”. Si dice soddisfatto l’assessore Zanotto per l’andamento dei lavori - Riteniamo che gli interventi programmati dall’amministrazione comunale già eseguiti e quelli che sono in essere siano la risposta più efficace e tangibile rispetto all’impegno profuso in tema di salvaguardia dell’ambiente e di contenimento della spesa pubblica.