Dona un sorriso con Mariachiaria a Ragusa

Si chiama “Dona un sorriso con Mariachiara” l’evento in programma lunedì 4 luglio con inizio alle 16 nel reparto di Pediatria dell’ospedale Maria Paternò Arezzo di Ragusa e dedicato alla memoria di Mariachiara Leggio. L’iniziativa è stata organizzata dall’Ufficio diocesano per la Pastorale della Salute e dalla famiglia della ragazza prematuramente scomparsa con la collaborazione dell’associazione di Clownterapia “Ci ridiamo su” e “Il resto del calzino”. “Doneremo ai bambini degenti nel reparto un momento intenso di gioia e di sorrisi nel ricordo di Mariachiara, giovane scomparsa prematuramente a causa di una grave malattia - dice Don Giorgio Occhipinti - una ragazza piena di gioia e di fede nonostante la grande sofferenza che ha sperimentato, in particolare negli ultimi giorni della sua giovane vita terrena. Mi piace riportare in particolare queste sue parole: barcollo ma non crollo… Inciampo… ma mi rialzo, piango ma poi mi asciugo le lacrime, respiro a fondo, alzo gli occhi al cielo e sorrido pensando che dietro le nuvole c’è sempre il sole”. Toccante la lettera scritta da Mariachiara insieme con i suoi genitori e il fratello a Papa Francesco, della quale riportiamo una parte significativa: “Una sera, mentre mi trovavo ricoverata in ospedale, dovendo effettuare anche nei giorni a seguire le cure necessarie e vedendoLa in televisione mostrarsi alla folla con il suo sorriso, abbiamo capito, Papa Francesco, di non essere soli, in quel momento il Signore aveva deciso che Lei sarebbe stata la nostra guida… Da quel giorno La sentiamo molto vicino a noi; quando abbraccia un bambino, un malato, un anziano … sogniamo di trovarci anche noi vicino a Lei… La nostra richiesta è semplicemente quella di aiutarci nella preghiera, la vera medicina che fa bene al cuore, all’anima, alla vita e infonde grande forza e serenità dentro di noi, che ci aiuta ad andare avanti sempre con il sorriso sulle labbra e lo Spirito di Dio su di noi”. Mariachiara nonostante le sue grandi sofferenze, diventava molto triste dinanzi alle sofferenze degli altri e in modo particolare dei bambini che amava tantissimo. Da qui l'iniziativa di regalare un sorriso ai bambini malati. “Lunedì prossimo, insieme con i suoi cari genitori, il fratello, i suoi familiari e i carissimi amici di Ci ridiamo su e Il resto del calzino – aggiunge don Occhipinti – ci ritroveremo insieme per un momento di grande solidarietà con il sorriso, il suo sorriso e ciò avverrà il giorno del suo compleanno (che festeggia in cielo). L’ufficio per la Pastorale della Salute che rappresento, e che rivolge una particolare attenzione e vicinanza alle famiglie che hanno subito gravi lutti, ringrazia di vero cuore i familiari di Mariachiara per la preziosa disponibilità e collaborazione ai fini della realizzazione della bella e significativa iniziativa di sensibilizzazione di noi tutti alle sofferenze del prossimo e la vicinanza amorevole a favore delle famiglie che hanno subìto gravi lutti, ricordando una ragazza speciale che amava la vita e che adesso vola come una farfalla (che lei amava tantissimo) verso il cielo, verso Dio. A questo gesto di solidarietà si unisce anche la vicinanza carica di umanità da parte di Laura Pausini (Mariachiara voleva tanto partecipare a un concerto della nostra comune cantante preferita) che ha scritto parole di affetto e di sostegno ai suoi genitori e al fratello”. Dopo il momento ricreativo nel reparto Pediatria, seguirà la celebrazione della Santa Messa con il rito della benedizione di tutti i bambini.