Pozzallo, maltrattamenti in famiglia: arrestato 57enne

I carabinieri della Stazione di Pozzallo, ieri sera, hanno arrestato un 57enne, incensurato, resosi responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia nei confronti della ex moglie e della propria figlia. L’uomo, infatti, nella tarda serata di ieri, si è recato nell’abitazione della ex coniuge con la quale ha intrapreso una discussione poiché contrariato dalla recente separazione.
La situazione è subito degenerata, tanto che l’uomo ha continuato ad inveire ed ha aggredito fisicamente la ex moglie e la figlia 26enne.
Fortunatamente, la donna è riuscita a chiamare i carabinieri che in breve tempo sono intervenuti presso l’indirizzo segnalato.
I militari dell’Arma, giunti sul posto, hanno udito delle grida provenire da un appartamento ai piani superiori, dunque subito sono entrati nell’abitazione ed hanno trovato l’uomo che inveiva contro la ex moglie e la figlia.
Non con poche difficoltà, i carabinieri sono riusciti a portare la situazione alla calma ed hanno bloccato l’uomo.
Le due donne, visibilmente scosse e spaventate, mostravano alcune ferite al collo ed alle braccia causategli poco prima dall’uomo, pertanto, venivano sottoposte ad una visita medica a seguito della quale sono state giudicate guaribili, la ex moglie in 2 giorni mentre la figlia in 7 giorni per escoriazioni e ferite in vari parti del corpo.
A questo punto, i carabinieri hanno condotto l’uomo in caserma e lo hanno dichiarato in stato di arresto per il reato di maltrattamenti in famiglia.
Al termine delle formalità di rito, su disposizione del Sostituto Procuratore di turno, dott. Marco Rota, l’aggressore è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Ragusa.