Rischio chiusura Liceo Artistico, Cavallino scrive al sindaco

Signor Sindaco, sicuramente sarà già al corrente dello stato di agitazione indetto dal Dirigente Scolastico, prof. Sergio Carrubba, dai docenti , dal personale Ata e da tutti gli alunni insieme alle loro famiglie, per far conoscere e quindi scongiurare il tentativo di scippo messo in atto dall’ex provincia regionale di Ragusa e dalla Regione Siciliana nei confronti del l’istituto Liceo Artistico “ Galilei Campailla” , istituzione presente in città da circa 20 anni.
La motivazione della paventata chiusura sarebbe la mancanza di risorse economiche, fatto che non permetterebbe più di garantire le somme per gli affitti degli immobili in cui sono allocate le classi, i laboratori e la palestra dell’istituto. Una questione grave che è figlia delle scelte scellerate e prive di alcun senso logico perpetrate da parte del Libero Consorzio dei Comuni e della Regione, vedi l’eliminazione delle provincie, scelte che non possono e non devono in alcun modo ricadere sui nostri studenti, sulla nostra città e sull’Istituto che con grandi sacrifici, dedizione e capacità del Dirigente scolastico, del corpo docente e non, ha raggiunto significativi risultati nel corso degli anni.
Inoltre si può affermare senza possibilità di smentita che le aule, i laboratori e la palestra sono veramente a misura di studente , sono antisismiche e garantiscono gli spazi idonei all’indirizzo artistico; gli immobili in oggetto,infatti, furono progettati e realizzati , con l’ approvazione dei tecnici dell’allora provincia reg.le di Ragusa, proprio per allocare all’interno non delle aule standard ma classi e laboratori idonei all’indirizzo del Liceo Artistico.
Peraltro, parlando di scelte “dubbie” non si comprende perché gli Amministratori pro tempore della Provincia Regionale di Ragusa e i Dirigenti , che si sono susseguiti negli anni, scelsero di non comprare gli immobili interessati, come avrebbe fatto qualsiasi buon padre di famiglia, preferendo pagare esosi affitti…….ma questa è un'altra storia!!!
Alla luce di tutto ciò, Signor Sindaco Le chiedo di intervenire per salvaguardare il diritto allo studio, in luoghi sicuri ed idonei all’indirizzo scelto, di tutti gli alunni del liceo Artistico “Galilei Campailla” attraverso la richiesta immediata di incontro con il Commissario dell’ex provincia regionale, Cartabellotta, il Presidente Crocetta insieme alla deputazione regionale e nazionale regionale e nazionale affinchè i governi, nazionale e regionale, si attivino a risolvere le questioni concretamente; non è più giustificabile sentire slogan sulla Buona scuola, sul risanamento delle casse della regione siciliana, quando poi non si riesce ad assicurare ai nostri figlii/studenti neanche il minimo indispensabile: il luogo dove formarsi, dove apprendere e prepararsi un futuro, ovvero le aule”.
Sig. Sindaco è il momento di fare sentire forte la nostra voce non permettendo ad alcun burocrate e politico di bassa leva di togliere il diritto allo studio ai nostri figli.
Certo del suo immediato riscontro , le comunico che in occasione del consiglio comunale di domani sera, 9 giugno 2016, proporrò una mozione di indirizzo che coinvolga tutti i consiglieri comunali, quindi la città, per dire no a questo tentativo di scippo che vorrebbero perpetrare ai nostri studenti.
Il consigliere comunale
Tato Cavallino