Molise, Giunta emana legge per celiachia

Varata dalla Giunta regionale e presentata nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Vitale dal governatore e commissario della sanità, Paolo Frattura, e dell’assessore all’Agricoltura, Vittorino Facciolla, una legge regionale sulla celiachia. Un provvedimento che, una volta varato definitivamente dal Consiglio regionale, consentirà interventi a favore degli 853 molisani che soffrono di questa malattia. Si prevede la costituzione di un centro specializzato al Cardarelli di Campobassso che garantirà prevenzione, diagnosi e cura per gli adulti mentre per i bambini e ragazzi saranno invece tre i Centri, a Campobasso, Termoli e Isernia, presso le Unità di Pediatria, in grado di prevenire l’eventuale emergenza.

Per quanto riguarda l’agricoltura, è stato l’assessore Facciolla a presentare l’intervento che sarà il primo in Italia di questo genere. In particolare è in programma un Piano di sviluppo rurale per promuovere la coltivazione di grano saraceno e di altre colture senza glutine. Le aziende che decideranno di investire su queste colture saranno incentivate con aiuti specifici. Inoltre ci saranno interventi per scongiurare contaminazioni con altri prodotti che fanno male ai celiaci. Si punta ad arrivare ad almeno cento ettari di coltivazione in regione, mentre lo stanziamento nel Fondo sanitario regionale è di un milione e centomila euro. Sono previsti inoltre interventi per la formazione degli addetti alla preparazione dei prodotti, alla trasformazione e al confezionamento.