Ragusa, 20 aziende al Recruting Day del Jobbing Centre

Venti aziende e 60 candidati. Sono i numeri del secondo Recruiting day, appuntamento che Jobbing Centre Ragusa ha voluto rinnovare, dopo la prima edizione svoltasi a novembre 2015, per fare incontrare domanda e offerta di lavoro. Non c’è lavoro senza formazione. Non c’è lavoro senza l’incontro tra domanda e offerta. Sono i due principali punti di riferimento dell’attività portata avanti in questi ultimi anni dalla realtà formativa ragusana. Lunedì, nella sede di contrada Puntarazzi, la seconda edizione del Recruiting day è stata, quindi, un grande successo. Tre i settori in cui operano le aziende che hanno aderito: ristorazione, pasticceria e caffetteria, che corrispondono ad alcuni tra i corsi di Jobbing Centre maggiormente apprezzati. L’invito a sostenere dei colloqui di presentazione è stato infatti rivolto agli studenti formatisi nelle ultime edizioni dei corsi e che hanno acquisito le competenze base, o quelle di livello avanzato, nel settore del “beverage & food”. “Sono sempre più numerose le aziende – afferma l’amministratore unico di Jobbing Centre, Giansalvo Allù che ha aperto i lavori illustrando le caratteristiche dell’iniziativa – che ricercano personale qualificato, in grado di rispondere nella maniera più immediata possibile alle loro esigenze. Anche perché l’impresa non ha la possibilità di effettuare la formazione sul campo. Questo significherebbe ulteriori costi oltre a quelli già sostenuti per il personale. Ed ecco perché l’idea del Recruiting day, che già si era rivelata vincente nei mesi scorsi, quando l’avevamo proposta per la prima volta anche se limitatamente al settore della pasticceria, è stata accolta con estremo entusiasmo dai titolari delle aziende che ce l’avevano richiesta perché potere così arruolare nel proprio organico operatori che sanno già cosa fare, come muoversi al meglio per soddisfare le esigenze del proprio datore di lavoro. Alcune aziende, la maggior parte per la verità, sono alla ricerca di personale stagionale per affrontare l’aumento di turisti e clienti in generale, altre perché stanno vagliando nuovi progetti imprenditoriali in cui scommettersi. La riuscita dell’incontro di lunedì è il segno evidente che Ragusa e provincia sono dei territori vivi dal punto di vista economico; in particolar modo emerge la chiara vocazione del territorio a fare emergere ulteriormente le attività turistiche, di ristorazione e ricettive. La scelta di essere interlocutori delle aziende come ente di formazione è nata qualche anno fa, ma negli ultimi mesi si è consolidata grazie alle qualità riconosciute dei nostri corsi, orientati alle competenze reali che il mondo del lavoro richiede”. Alcuni tra gli studenti presenti sono stati poi scelti per una fase successiva di approfondimento, che potrebbe portare a un periodo di stage o di collaborazione con alcune realtà lavorative. “La possibilità di lavorare c’è nel nostro territorio – aggiunge Allù – ma occorre dotarsi della giusta formazione e sapersi guardare intorno con occhi puntati verso le novità. I prossimi Recruiting day non saranno solo dedicati alla ristorazione, ma inseriremo delle nuove figure professionali, come quella dei comunicatori digitali e dei social media manager, a seguito di alcuni corsi che stiamo svolgendo in questo settore, con grande apprezzamento da parte di numerosi giovani”.