A Modica la Giornata mondiale della Terra

Venerdì 22 aprile è una data da segnare su tutti i calendari: si celebra infatti la “Giornata Mondiale della Terra”, giunta alla 46ma edizione.
Ogni anno, dal 1970, il 22 aprile, un miliardo di persone in 193 paesi di tutto il mondo si dà appuntamento per celebrare la Terra e promuoverne la salvaguardia. L’Earth Day (Giornata della Terra) coinvolge attivamente circa 22.000 organizzazioni, tra aziende, enti di varia natura e ONG, che vogliono richiamare l’attenzione sull’importanza della tutela del nostro Pianeta. E’ l’evento di rispetto civico più grande del mondo. Anche quest’anno, quando la “Giornata Mondiale della Terra” assume una rilevanza storica, dopo che il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki Moon ha scelto proprio il 22 aprile per la ratifica dello storico accordo sul Clima di COP21, la Giornata Mondiale della Terra sarà celebrata con numerose iniziative in tutta la Penisola per sensibilizzare quante più persone possibile alla tutela del Pianeta!
Anche Modica, tramite l’ecosezione Cava Ispica del Movimento Azzurro, parteciperà con l’evento “Pianta un albero”. Esso si svolgerà presso il Largo Francesco Giardina a Modica a partire dalle ore 10:00,
Perché piantare un albero?
Il nostro Paese perde suolo verde alla velocità di 8 metri quadrati al secondo! Un dato davvero allarmante. E’ nostro dovere cambiare rotta, perché le conseguenze saranno catastrofiche. Dobbiamo piantare alberi perché gli alberi aiutano a combattere il cambiamento climatico. Inoltre quelli che costituiscono l’arredo urbano delle nostre città sono molto importanti per combattere l’inquinamento cittadino, infatti assorbono gli odori e i gas inquinanti (ossidi di azoto, ammoniaca, anidride solforosa, ozono) e filtrano l'aria dal particolato che rimane intrappolato sulle loro foglie e cortecce. Un singolo albero è infatti in grado di fornire ossigeno per 10 persone e di assorbire, a seconda delle dimensioni, da 7 a 12 kg di emissioni di CO2 all’anno. Riducono inoltre, l’inquinamento acustico.
Ogni nostro atto ha un impatto ambientale. Cerchiamo di guardarlo con gli occhi dei nostri figli: solo così capiremo che dobbiamo andare oltre l’egoismo che ci ha fatto compiere atti che hanno avuto come conseguenza la gravissima situazione del Riscaldamento Globale.
“Ci aspettiamo che la città tutta si mobiliti in questa giornata per piantare un albero nel proprio giardino o, se non può, partecipi al nostro evento.- dice la pres.del Mov.Azzurro D.Boscarino- La difesa di Nostra Madre Terra, sull’ispirazione giunta dall’Enciclica di Papa Francesco è allora il nostro primo impegno morale e insieme la nostra speranza per il domani”.
Iniziamo a cambiare dal nostro piccolo angolo di mondo, la passione e l’energia sono contagiose: dunque muoviamoci