Quelli del circolo a Ragusa Ride

I proverbi sono la sintesi della saggezza popolare. E, spesso e volentieri, c’azzeccano pure. E’ il caso del proverbio che fa da cornice all’ultimo appuntamento della stagione con la rassegna “Ragusa Ride” che chiude i battenti domenica 17 aprile al Piccolo teatro della Badia, con la direzione artistica di Maurizio Nicastro. La pièce teatrale dal titolo “Occhio che non vede, cuore che non duole”, a partire dalle 19,30, sarà portata in scena dalla compagnia “Quelli del circolo” di Ragusa. Per info e prenotazioni 333.4183893. La trama è tutto un programma. Al buio tutti pronti a gridare auguri ma Pietro, il festeggiato, sapendo che la moglie è partita per il weekend, arriva in compagnia di Jessica, la sua bella segretaria, amante tuttofare. La verità è inequivocabile, tutti assistono alla scena e comprendono; la moglie, ferita nel suo orgoglio, chiede aiuto e sostegno al padre e cerca vendetta. Ma gli avvocati, si sa, ne sanno una più del diavolo e dunque una serie di esilaranti equivoci darà movimento alla scena, coinvolgendo il pubblico in un crescente divertimento. Attraverso uno stratagemma, i protagonisti saranno poi chiamati a rispondere delle loro azioni, ma a quel punto, come spesso accade anche nella realtà, tutti saranno improvvisamente ciechi e titubanti, incapaci quindi di dimostrare la realtà dei fatti. Andrà a buon fine il maldestro tentativo di manipolazione? Il finale è tutto da gustare. Così come le due ore di rappresentazione che si annunciano all’insegna del divertimento e della spensieratezza. “Ci tenevamo a concludere – afferma Maurizio Nicastro – con una compagnia di Ragusa dopo che, nel corso di questi mesi, abbiamo avuto la possibilità di assistere alle rappresentazioni portate in scena da varie compagnie siciliane. Le nostre locali non hanno nulla da invidiare e lo dimostreremo pure in questa occasione. Ancora una volta sarà nostra cura mettere in evidenza la capacità di attori amatoriali che cercheranno di fare divertire il più possibile il pubblico di casa nostra. Insomma, anche questa volta si annuncia un appuntamento assolutamente da non perdere”.