Ragusa, droga centri immigrati Forza Nuova "chiusura immediata"

La Polizia di Stato di Ragusa durante alcuni controlli ha trovato hashish pronto per la vendita all’interno del giardino di un Centro di Accoglienza Straordinaria per immigrati di Ragusa e tracce di uso di stupefacenti in quello di Chiaramonte Gulfi. Il viavai di persone sempre più intenso e le voci sempre più insistenti hanno finito per rivelare l'insolita "accoglienza" straordinaria e il tipo di "integrazione" che da essa scaturisce.
“E’ ormai chiaro che alcuni ospiti dei centri sono impegnati in una vivace attività di spaccio di stupefacenti - si legge in una nota diffusa dalla segreteria ragusana del movimento politico Forza Nuova - lo confermano anche i tre arresti di pseudo rifugiati delle scorse settimane".
“E’ inconcepibile che lo Stato continui a destinare agli immigrati risorse che potrebbero essere di vitale importanza per gli italiani; mentre gli immigrati si “integrano” nel nostro territorio, divenendo manovalanza utile solo alla criminalità organizzata, gli italiani muoiono di fame e vivono nell’indigenza. Forza Nuova chiede l’immediata chiusura delle strutture in questione e di tutti i centri di accoglienza presenti sul territorio. I finti profughi devo essere rimpatriati immediatamente, primi tra tutti quelli che, mantenuti dagli italiani, si dedicano ad attività illegali, quali sfruttamento della prostituzione e spaccio di droga”.