Chi non lavora non fa l'amore

Le persone che hanno una vita sessuale più attiva lavorano meglio e guadagnano di più. Lo rivela uno studio del dottor Nick Drydakis, docente di economia presso la Anglia Ruskin University of Cambridge. La ricerca rivela che le persone che fanno sesso da due a tre volte a settimana, a prescindere dalla loro salute fisica e psichica, guadagnano il 4,5% in più rispetto a chi ha meno rapporti sessuali. In pratica chi ha maggiore soddisfazione a letto acquista una sicurezza in più sul lavoro con conseguenti vantaggi finanziari non indifferenti. Chi, invece, sente la necessità di sentirsi amato ha una maggiore insicurezza nella vita e produce meno. Inoltre dalla ricerca emerge che le persone che fanno uso di farmaci hanno una vita sessuale del 5,4% meno attiva rispetto alle persone sane, i diabetici del 2,4%, i malati di tumore del 5,4% mentre le persone con problemi psicologici del 3,7%. Da ciò il ricercatore consiglia anzitutto di curarsi e stare bene per ottenere una vita sessuale soddisfacente.