Vittoria, controlli della Polizia

Intensi controlli di Polizia sono stati eseguiti negli ultimi giorni sul territorio urbano vittoriese e nelle zone rurali con l’impiego massiccio di Volanti e Pattuglie che hanno consentito di rilevare una serie di illeciti penali e di deferire all’autorità Giudiziaria competente un consistente numero di soggetti
Si inizia con il sorvegliato speciale di Pubblica sicurezza M.M. tunisino di 34 anni, pregiudicato, residente in contradaa Macconi che è stato intercettato mentre era alla guida di un’autovettura da una Volante nei pressi di contrada Diligenza. Alla vista dei poliziotti si è dato alla fuga, abbandonando in una trazzera l’auto e allontanandosi a piedi. Motivi di tanta paura il fatto che è privo di patente di guida. A bordo del veicolo trasportava un connazionale, N.S. di 26 anni, irregolare sul territorio nazionale, per il quale sono state avviate le pratiche relative all’espulsione. M.M. è stato denunciato per avere violate le prescrizioni della misura di prevenzione e sanzionato per guida senza patente. L’auto sequestrata perché priva di assicurazione.

Il vittoriese N.G. di 61 anni era alla guida della sua autovettura in compagnia di un’altra persona, ha insospettito gli Agenti di Volante ed è stato fermato e controllato. I poliziotti hanno rinvenuto sul cruscotto dell’auto una cartuccia di pistola winchester calibro 9x21. Il possesso è abusivo perchè il soggetto non è titolare di licenza di porto né detentore di armi e per tale motivo è stato denunciato all’Autorità giudiziaria.

D.M.E. di 38 anni, vittoriese pluripregiudicato e T.N. tunisino di 34 anni, pluripregiudicato e sorvegliato speciale di Pubblica Sicurezza sono stati controllati mentre erano a bordo di un veicolo. Alla vista della Volante hanno cercato di allontanarsi rapidamente da Piazza Manin, dove erano in sosta ed hanno cercato di eludere il controllo, insospettendo ancor più gli Agenti. Sono stati sottoposti a perquisizione personale è trovati in possesso di coltelli modificati a “spadino” usati per forzare le serrature delle auto e di un modesto quantitativo di sostanza stupefacente del tipo hashish. Entrambi sono stati denunciati in stato di libertà.

In episodi ed interventi diversi sono state identificate e segnalate alla Procura della Repubblica:
cinque persone relativamente al reato di violazione di obblighi di assistenza familiare e mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice; situazioni relative a vicende di separazione tra coniugi;
dodici soggetti coinvolti in altrettanti episodi di minacce e lesioni personali riferibili a liti verificatesi per motivi vari.