Eni, prosegue il piano strategico per Gela

Nessun intoppo per il protocollo di intesa per l'area di Gela. Lo annuncia l'Eni dopo l'incontro con le organizzazioni Sindacali, Regione Sicilia, Amministrazione comunale di Gela e Mise per verificare lo stato di attuazione dell'accordo siglato il 6 novembre 2014. Eni ha confermato che gli impegni assunti continuano a essere pienamente rispettati, tanto che a fine 2015 l'investimento di Eni è stato di circa 200 milioni di euro". Intanto sono stati avviati alcuni cantieri di preparazione alla fase di costruzione, che partirà subito dopo il rilascio delle autorizzazioni. Per quanto concerne il progetto di sviluppo offshore a gas di Argo e Cassiopea, Eni sta proseguendo le attività di ingegneria presso Gela. Sul fronte del risanamento ambientale tutte le attività di bonifica autorizzate per le società Eni operanti sul territorio (Syndial, Isaf, RaGe, Enimed e Versalis) sono concluse o in corso.