Ragusa, fondi ex Insicem: soldi alle imprese

I fondi destinati alle imprese ci sono ma non c’è bisogno di attivare alcun potere sostitutivo per dare concretezza ad alcune azioni. Gli uffici stanno predisponendo due atti che consentiranno di rimettere in circolo i fondi ex Insicem”. Così il commissario straordinario del Libero Consorzio Comunale di Ragusa, Dario Cartabellotta, che sin dal suo primo insediamento ha ‘sposato’ la linea di accelerare la spesa dei fondi ex Insicem, a cominciare con i finanziamenti destinati all’incentivazione delle rotte per l’aeroporto di Comiso di cui si aspetta il via libera dalla Commissione Europea.
Al momento, giusto per fare il punto della situazione sui fondi previsti nell’accordo di programma firmato nel 2006 che prevedeva la somma di 8 milioni di euro da destinare alla capitalizzazione delle imprese, agli interventi nel fondo rischi dei confidi che finanziano progetti di sviluppo e agli interventi in conto interessi, sono attive alcune azioni. Per la ricapitalizzazione il bando elaborato nel 2012 che prevede un fondo di rotazione per le imprese è risultato poco appetibile alle imprese, così era stata incaricata la Camera di Commercio di Ragusa di avanzare nuove proposte e predisporre nuovi bandi per fare ricorso ai due milioni previsti da quest’azione riguardante la capitalizzazione e ricapitalizzazione delle imprese. All’esame vi erano anche alcune proposte alternative di accesso al credito formulate dai comuni di Vittoria e Comiso ma non c’è stata al momento alcuna determinazione finale. Intanto l’ex Provincia sta predisponendo e verrà pubblicato nei primi giorni di marzo il bando per la ricerca dell’intermediario finanziario che provvederà all’esame delle istanze alla relativa erogazione delle somme alle imprese. Al momento oltre all’adesione al progetto ‘Microcredito’ varato dalla diocesi di Ragusa e Noto e dalla Camera di Commercio che ha comportato un impegno di 150 mila euro, è pronto un bando di 300 mila euro per favorire la creazione di nuove imprese agricole secondo una proposta presentata dal comune di Vittoria.
In tema di fondi ex Insicem, infine, ma per quanto concerne la realizzazione della bretella per l’aeroporto di Comiso gli uffici hanno completato l’iter espropriativo ed hanno trasmesso all’Urega tutto il carteggio affinché venga indetta la gara d’appalto.