Festival Euro Mediterraneo alla Bit di Milano

«Siamo lieti di presentare alla Bit di Milano la programmazione del Festival Euro Mediterraneo, un’eccellenza della Sicilia che, grazie al regista e scenografo Enrico Castiglione, ci ha regalato in questi anni grandi serate di spettacolo negli straordinari teatri di pietra di Taormina e Siracusa, con produzioni liriche trasmesse nei circuiti cinematografici di tutto il mondo e sulle principali emittenti televisive. La programmazione torna quest’estate con nuovi allestimenti di rilievo e, obiettivo fondamentale, metterà per la prima volta “in rete” le due cavee millenarie». Così l’On. Anthony Barbagallo, Assessore al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Sicilia, ha aperto stamani l’affollata conferenza stampa organizzata nel padiglione Sicilia alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano, alla quale era presente anche il Ministro dei Beni Ambientali e Culturali e del Turismo Dario Franceschini. 
Sulla stessa scia l’intervento del Vice Presidente dell'Assemblea Regionale Siciliana On. Giuseppe Lupo: «L’Aida messa in scena a Siracusa da Enrico Castiglione, in occasione della prima edizione del Festival Euro Mediterraneo, è stato un evento storico, poiché ha varato un progetto che ha tutti i numeri per radicarsi e avere un radioso futuro». 
Ad illustrare la ratio del festival è stato Enrico Castiglione: «Dopo le opere firmate negli anni passati per Taormina Arte, trasmesse dalla Rai in tutto il mondo dal Teatro Antico, nel 2014 con l’Aida al Teatro Greco di Siracusa ho risposto ad un’autentica sfida, irresistibile ed appassionante, perché era per me inconcepibile che in una cavea classica tanto celebrata e maestosa non fosse nato e non si fosse consolidato un festival operistico internazionale. Per farlo nascere ho messo a disposizione tutta la mia esperienza e la mia passione di regista e di scenografo, operando su un doppio fronte. Nel 2015 ho allestito per la prima volta a Siracusa Norma di Bellini ed ho affrontato a Taormina la sfida della “Trilogia di Siviglia”, mettendo in scena contemporaneamente la Carmen di Bizet, il Don Giovanni di Mozart e Il barbiere di Siviglia di Rossini, riscuotendo vivissimo consenso da parte del pubblico e della stampa. Una stagione esaltante, che quest’anno speriamo di ripetere e di superare».

Lo testimonia il riscontro presso i tour operator internazionali, come ha evidenziato Sebastiano Bongiovanni, presidente di Siracusa Turismo: «Il successo del Festival Euro Mediterraneo punta molto sull’anticipo con il quale si promuove il calendario. Per noi operatori turistici è fondamentale potere lanciare con il giusto respiro un programma di tale qualità, permettendogli di crescere di anno in anno».
Sulla scia del grande successo riportato negli ultimi anni, il Festival Euro Mediterraneo conferma dunque il proprio prestigio e consolida la sua programmazione dedicata all’opera lirica nei due più importanti teatri di pietra della Regione Sici liana, il Teatro Antico di Taormina e il Teatro Greco di Siracusa. E lo fa mettendo in rete i due gioielli teatrali all’insegna dell’eccellenza dello spettacolo dal vivo, come mai era stato realizzato prima, grazie a spettacoli operistici esclusivi firmati dal maestro Enrico Castiglione, regista e scenografo di fama internazionale, direttore artistico per varie stagioni di Taormina Arte ed attualmente del Festival Belliniano, che garantisce anche quest’anno l’ormai attesissima trasmissione via satellite in diretta mondovisione nei cinema in tutto il mondo e sui principali canali televisivi internazionali.

La lunga estate del Festival Euro Mediterraneo, promosso dall’Assessorato Regionale del Turismo, Sport e Spettacolo/Dipartimento del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo, sarà inaugurata il 7 luglio 2016 al Teatro Antico di Taormina con la messa in scena del nuovo allestimento della Madama Butterfly di Giacomo Puccini, per proseguire subito dopo il 9 luglio 2016 al Teatro Greco di Siracusa con un gala internazionale di danza che schiererà le Ètoiles de l’Opéra de Paris in un omaggio al mito di Don Chisciotte, condotto sulle musiche del balletto di Ludwig Minkus, in occasione del 400° anniversario della morte di Miguel de Cervantes.

Ma andiamo con ordine. Il nuovo allestimento di Madama Butterfly, in scena il 7 e il 9 luglio 2016 al Teatro Antico di Taormina, si avvarrà di un cast internazionale diretto da Daniel Oren alla guida del Coro e dell’Orchestra Sinfonica Taormina Opera Festival, con la regia e le scene di Enrico Castiglione e i costumi disegnati da Sonia Cammarata. Si tratta di una sontuosa produzione operistica, che sarà trasmessa in diretta via satellite in mondovisione nei cinema in tutta Europa, con numerosi paesi anche dell’Est europeo e la Russia (in America, in Cina e in Giappone in differita), con la regia cinematografica di Enrico Castiglione (uno dei pochissimi registi a siglare contemporaneamente regie teatrali ed insieme la regia delle dirette cinematografiche), che fin dal 2011 realizza ogni estate le dirette delle opere dal Teatro Antico di Taormina per la RAI e il circuito internazionale, dividendosi la ribalta internazionale delle dirette cinematografiche delle opere liriche solo con il Festival di Salisburgo e quello di Bregenz. Di più: nelle sale cinematografiche la visione sarà in 3D: ed è la prima volta che l’effetto tridimensionale viene usato per esaltare la ripresa video di un’opera lirica. Il retaggio secolare del melodramma sposa così la più avanzata tecnologia e conquista la platea mondiale nell’era dei new media. Un autentico evento operistico ma anche mediatico, che porterà la Regione Siciliana ancora una volta, grazie al Festival Euro Mediterraneo, alla ribalta internazionale. 
Dopo l’inaugurazione con Madama Butterfly, si consolida quest’anno anche il progetto ambizioso e mai riuscito prima d’ora di mettere in rete il meraviglioso Teatro Antico di Taormina con l’imponente spazio scenico del Teatro Greco di Siracusa, proprio grazie alle produzioni di grande lirica messe in scena dal Festival Euro Mediterraneo, con l’obiettivo di consolidare in Sicilia un festival permanente di opera, danza e musica, che possa competere con i grandi festival operistici estivi internazionali e, al tempo stesso, essere un importante volano turistico non solo per Taormina e Siracusa, ma per l’intera Sicilia nell’area del Mediterraneo. Un progetto esclusivo che per il terzo anno consecutivo vedrà il Festival Euro Mediterraneo protagonista al Teatro Greco di Siracusa, con una programmazione avviata e realizzata dalla Fondazione FEM e promossa dal Comune di Siracusa, dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, da Siracusa Turismo, dall’Associazione Noi Albergatori di Siracusa, grazie alla disponibilità dell’Assessorato ai Beni Culturali e dell’Identità Siciliana della Regione Siciliana e della Soprintendenza Archeologica di Siracusa, nonché della Fondazione Inda. Come conferma il riscontro senza precedenti che fin dal 2014 il Festival Euro Mediterraneo ha conseguito a Siracusa con la messa in scena dell’Aida e poi lo scorso anno con la Norma (realizzata in collaborazione con il Festival Belliniano di cui è fondatore e direttore artistico lo stesso Enrico Castiglione), si tratta di un evento che ha suscitato un plauso generale: non solo quando la notizia dell'apertura del Teatro Greco di Siracusa alla lirica ha fatto il giro del mondo nel 2014, in occasione della prima stagione lirica, ma soprattutto al termine della seconda edizione del 2015, proprio per gli ottimi risultati ottenuti, insieme a quelli raggiunti a Taormina. Il festival siracusano ha raccolto consensi in primo luogo da parte dei promoter del turismo internazionale e dall’intero settore alberghiero siciliano, in considerazione della presenza di un pubblico eterogeno, giunto dai cinque continenti, che ogni estate ha determinato forti e significativi incrementi di flussi turistici sia a Taormina che a Siracusa.

Al Teatro Greco di Siracusa quest’anno verranno messe in scena tre nuove produzioni operistiche mai rappresentate prima sul colle Temenite: Turandot di Giacomo Puccini (in prima il 13 luglio 2016, con successive repliche), Cavalleria rusticana di Pietro Mascagni (15 e 16 luglio 2016) e Rigoletto di Giuseppe Verdi (22 e 23 luglio 2016). Si tratta di nuovi allestimenti realizzati in coproduzione con il Festival Belliniano di Catania e altri importanti enti siciliani: un calendario che abbraccerà l’intero mese di luglio e si avvarrà di artisti di fama mondiale sul podio e in scena, com’è tradizione della manifestazione. 
Nel mese di agosto, il Festival Euro Mediterraneo tornerà nuovamente in primo piano al Teatro Antico di Taormina dall’8 fino al 14 agosto, con la ripresa della Madama Butterfly e numerosi concerti e balletti di prestigio internazionale, per poi riprendere dal 5 all’8 settembre 2016 con l’ottava edizione del Festival Belliniano.

È questo il calendario di un percorso che si annuncia in crescendo. E la presentazione, al prossimo Festival del Cinema di Berlino, della diretta cinematografica della Carmen di Bizet firmata da Enrico Castiglione, trasmessa via satellite la scorsa estate da Taormina, sarà certamente di buon auspicio. La proiezione avverrà il 16 febbraio, in occasione della Berlinale e degli eventi speciali della IMZ (l’associazione mondiale dei produttori televisivi dell’opera e della musica). 
La programmazione del Festival euro Mediterraneo nasce a sua volta dalla collaborazione e sinergia di ben tre festival: il Taormina Opera Festival, che si chiuderà il 14 agosto, il Siracusa Opera Festival, che si protrarrà fino al 30 luglio, e il Festival Belliniano, che partirà da Taormina per poi concludere la sua ottava edizione, come da tradizione, il 3 novembre 2016 al Duomo di Catania.