Onde gravitazionali da Ligo

Uno studio sulla possibile scoperta delle onde gravitazionali, le 'vibrazioni' dello spazio tempo che potrebbero rivoluzionare il modo di studiare l'universo. Indiscrezioni che si ripetono da settimane originate questa volta da una email di Clifford Burgess, fisico teorico dell'università canadese McMaster, finita su Twitter e ripresa da un articolo pubblicato su Science Magazine firmato da Adrian Cho. Pare che la scoperta delle onde gravitazionali provenga da due interferometri Ligo (Laser Interferometer Gravitational-Wave Observatory). Secondo le indiscrezioni a produrre le onde gravitazionali osservate sarebbe la 'fusione' di due buchi neri molto vicini tra loro, uno con una massa 36 volte quella del Sole e uno di 29. Burgess spiega nella mail che le onde gravitazionali sarebbero state individuate con un altissimo valore di 'certezza' statistica, 5.1 sigma. La mail, secondo il sito di Science, era stata spedita in via confidenziale solo a colleghi e studenti ma sarebbe stata diffusa da qualche ricevente. (Nuove indiscrezioni su scoperta onde gravitazionali (fonte: NASA/CXC/GSFC/T. Strohmayer)