Monterosso Almo in un corto

Presso l'auditorium comunale di Monterosso Almo si è tenuta, con in patrocinaio dell’amministrazione comunale, una serata dedicata alla presentazione dei cortometraggi “Cibo,Amore,Identità” e “Fantastiche presenze” realizzati da Turi Occhipinti e Gaetano Scollo, con il montaggio di Andrea Criscione e Lorenzo La Rosa. Il primo docufilm descrive aspetti della tradizione del mondo rurale di Monterosso Almo, mentre l'altro presenta la realizzazione dell’omonimo libro, stampato a mano, di Gaetano Cosentini, edito dalla ELLE 2 di Ragusa.
Ad introdurre l'evento l'assessore Giusy di Natale, che ha presentato l'iniziativa e i contenuti dei lavori. E’ quindi seguita la proiezione dei cortometraggi, tra l’ interesse nei numerosi presenti. Il filmato sul cibo ha svolto un percorso tra antiche consuetudini del mondo agricolo-pastorale, ampiamente illustrato da colorate immagini che hanno reso omaggio alla sacralità dei gesti, ben sottolineati dalla voce fuori campo che accompagna la fruizione del corto.
La proiezione inerente al volume stampato a mano, dopo una breve introduzione sul contesto ambientale nostalgico di Ragusa Ibla, far rivivere nei minimi particolari la lavorazione del libro, dalla impaginazione e stampa alla rilegatura. Anche qui una voce fuori campo si alterna agli interventi degli stessi il realizzatori del libro: tipografi, autore e il rilegatore. L'azione si svolge nell'antica sede della tipografia che racchiude interessanti reperti storici. Dopo la proiezione, è intervenuto il professor Gaetano Cosentini, che ha commentato il filmato, sottolineando la necessità di conservare e far conoscere i valori della nostra tradizione culturale, puntualizzando che l'essenza del mondo siciliano va capita e poi apprezzata. In relazione al volume, l'autore, dopo i ringraziamenti allo staff della L2 che ha svolto il lavoro nell'arco di cinque mesi, ha messo in evidenza che iniziative del genere da un lato riprendono l'antica arte di Gutenberg, dall'altro sono la prova che il progresso non può annullare quanto per secoli è stato fatto con certosina pazienza ed intelligenza. A conclusione della serata, il saluto del Sindaco Paolo Buscema, e quindi il ringraziamento degli artefici e realizzatori della serata Turi Occhipinti e Gaetano Scollo.